Il Piccolo Blog

Come arredare un ristorante stellato?

come arredare un ristorante stellato

Quando ci si trova a dover decidere come arredare un ristorante stellato sono diverse le considerazioni da fare. L’obiettivo è creare una location esclusiva, che sia all’altezza dell’eccellenza della proposta culinaria del locale. A influire sull’arredo, sono in modo particolare la filosofia che caratterizza il menu e il percorso gastronomico offerto dal ristorante. Senza dimenticare il luogo e il contesto in cui il locale è inserito.

Un arredo esclusivo per un’offerta di alto livello

Poter vantare una o più stelle Michelin testimonia l’eccellenza della cucina e dell’esperienza offerte da un ristorante. Se è vero che il menu e l’inventiva dello chef sono i principali parametri su cui si basa il giudizio e garantiscono la qualità di un ristorante stellato, non bisogna sottovalutare il ruolo rivestito dall’arredamento. Quest’ultimo è altrettanto decisivo per il successo di qualunque attività di ristorazione.

In effetti, l’arredo contribuisce notevolmente a costruire un’atmosfera accogliente e a rendere piacevole la permanenza all’interno del ristorante. I tavoli, le sedie, le decorazioni e la disposizione dei diversi elementi presenti in sala costituiscono la cornice che impreziosisce ed esalta il servizio ai tavoli.

Considerati nel loro insieme e singolarmente, tutti gli elementi inseriti all’interno di un ristorante stellato devono essere fedeli alla filosofia del locale. L’arredamento, insieme al menu, definisce l’identità del ristorante e lo rende immediatamente identificabile dalla clientela.

Il tipo di cucina offerto dallo chef di un ristorante stellato è uno degli aspetti che influisce maggiormente sulla scelta degli arredi. Un’interpretazione moderna e una concezione innovativa della cucina suggeriscono l’uso di un arredo essenziale, in cui i piatti e la sperimentazione si prendono tutta la scena. Al contrario, una cucina che si ispira alla tradizione culinaria italiana viene esaltata ancor di più se il servizio avviene in una scenografia che include degli elementi più classici.

Quando si fanno queste considerazioni, bisogna tener presente anche il contesto ambientale nel quale è inserito il ristorante. Un locale che sorge al centro di una città e un locale immerso nel verde offrono un’esperienza diversa ai clienti. Queste differenze vanno valutate attentamente in fase di progettazione dai designer.

Come strutturare l’arredo di un ristorante stellato?

Per progettare e arredare l’arredamento di un ristorante di alto livello, bisogna mettere al centro l’esperienza dei clienti. Ragionare sull’offerta complessiva e il percorso che fa il cliente all’interno del ristorante aiuta a progettare al meglio gli spazi e a valorizzare i punti di forza del locale.

La riuscita del progetto d’arredo passa anche dall’impianto di illuminazione. La quantità delle luci e la temperatura che determinano in sala devono essere ben bilanciate. Tutto ciò sempre con l’intento di rendere il più piacevole possibile la permanenza nel ristorante.

Nella scelta dell’arredo, incidono anche le indicazioni e i suggerimenti forniti dallo chef. La sua idea degli spazi deve essere ascoltata e rispettata il più possibile. Per esempio, ci sono chef che vogliono sottolineare la convivialità dell’esperienza, perciò prediligono l’uso di tavoli grandi, da condividere con gli altri ospiti. Ci sono poi chef che ritengono l’atto di mangiare un’esperienza intima, quindi preferiscono creare nel proprio ristorante delle piccole isole, in cui degustare i piatti in una sorta di solitudine. Quanto alle sedie, si possono scegliere delle sedute tradizionali in legno, in metallo o in plastica. Oppure si possono infrangere le regole e mettere a disposizione dei clienti delle comode poltroncine.

Il progetto d’arredo non deve mai limitarsi a considerare soltanto la sala. Deve anzi svilupparsi in maniera armoniosa, considerando il locale nella sua interezza. Per esempio, bisogna decidere se lasciare la cucina a vista o se organizzarla in una zona separata dalla sala principale. La prima soluzione presenta diversi vantaggi, dal momento che permette allo chef di controllare in tempo reale la situazione della sala e, allo stesso tempo, permette ai clienti di osservare la brigata di cucina in azione. La seconda soluzione è più fedele a un orientamento tradizionale e può essere una scelta indicata quando si vuole porre l’attenzione più sul piatto e sugli ingredienti piuttosto che sul processo di realizzazione.

Spesso non ci si pensa, ma anche lo spazio occupato dalla cantina è parte integrante dell’arredamento del ristorante. Innanzitutto, per una corretta conservazione dei vini, la zona della cantina deve rispondere a dei precisi requisiti in fatto di temperatura e umidità. Una scaffalatura su misura è un’ottima soluzione per quest’area del ristorante. Perché offre spazio a sufficienza e permette di organizzare le scorte distribuendo in modo ordinato i vini rossi, i rosati, i bianchi e le bollicine. Il tutto, con una struttura coerente con il resto dell’arredamento della location.

Seguire il progetto d’arredo per un ristorante stellato è una sfida stimolante. Lo scopo del lavoro è duplice: da un lato, sottolineare l’esclusività della proposta di ristorazione del locale e, dall’altro, creare un ambiente raffinato nel quale accogliere i clienti. L’impegno in questi progetti di interior design è consistente, ma spesso è decisivo per far comparire l’attività nelle più prestigiose guide enogastronomiche del mondo.

Devi realizzare un progetto di Interior Design?
Scegli una falegnameria di alto livello.

Abbiamo oltre 50 anni d’esperienza!
Contattaci

” L’architettura d’interni italiana dal 1968″.

architetturad'interniIl Piccolo è una falegnameria di lusso, specializzata in interior design. Siamo un brand riconosciuto, portavoce del made in Italy nel mondo intero.
Da oltre 50 anni, serviamo i clienti più esigenti e gli stilisti più innovativi. Siamo interpreti affidabili dei progetti degli studi di architettura, che affianchiamo come consulenti sulle novità del design industriale e come scout di pezzi unici da inserire nell’arredamento, dal modernariato all’arte contemporanea.
Il nostro cliente ha un rapporto personale e diretto con noi: ciò gli dà la certezza di raggiungere gli obiettivi, di rispettare le scadenze più strette, di risolvere i problemi dell’ultimo momento. Il project leader, che è sempre uno dei proprietari, si fa garante anche della parte logistica.
Ogni fase segue un percorso preciso ed è documentata. Dalle planimetrie alla prototipazione, per fare da subito le scelte migliori: materiali, colori, finiture e lucidature dei legni, effetti degli stucchi. Rivolgendoti a noi, avrai quindi la certezza di un customer care d’eccellenza. CONTATTACI